Varese, In Consiglio Laforgia evoca Calogero Marrone, Giannantoni e Cordì

Articolo pubblicato su VareseReport.it il 17 febbraio 2017

In occasione degli interventi introduttivi in Consiglio comunale, ieri sera, lo storico e consigliere comunale Enzo Laforgia (Progetto Concittadino) ha preso la parola per ricordare e ringraziare tutti coloro che, a Varese, in momenti diversi, hanno contribuito a ricordare e dare visibilità ad una grande figura come quella di Calogero Marrone.

Marrone è stato un eroico dirigente dell’Anagrafe in Comune, che fu arrestato e deportato a Dachau per avere aiutato, con documenti falsi, ebrei e antifascisti. Recentemente, a Casbeno, una nuova via è stata intitolata a Marrone, in una iniziativa organizzata da Comune di Varese e Anpi in occasione della recente Giornata della Memoria. Una scelta che è stata anche oggetto di polemiche, per il carattere periferico della via.

Laforgia ha richiamato all’attenzione “l’impegno solitario dello storico Franco Giannantoni”, e ha ricordato la mozione su Marrone presentata da Rocco Cordì, che fu approvata in Consiglio con 18 voti favorevoli, 6 voti contrari e un astenuto.

Un breve intervento, quello di Laforgia, che ha voluto rimettere sulle sue gambe la lunga vicenda riguardante Marrone, per molti anni eroe silenzioso dimenticato, che una lapide lacunosa ricordava ai giardinetti dell’Area Cagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *